Lettera al Presidente dell’Ordine degli Architetti di Napoli

Riportiamo la lettera al Presidente dell'Ordine degli Architetti di Napoli proposta dall'Architetto Anna Fresa che ha già raccolto ad oggi 200 firme
By on 12 ottobre 2014

Lettera al Presidente dell'Ordine degli Architetti di Napoli
Sottoscrivi la lettera

 

Riportiamo la lettera al Presidente dell’Ordine degli Architetti di Napoli proposta dall’Architetto Anna Fresa che ha già raccolto ad oggi 200 firme

Al Presidente dell’Ordine
degli Architetti di Napoli
Arch. Salvatore Visone
e a tutti i Consiglieri

Oggetto: Proposte urgenti per il rilancio della professione

Premessa:
• vista la condizione in cui versa la nostra professione a causa della crisi del comparto delle costruzioni;
• vista la situazione di disoccupazione e/o disagio economico di molti architetti, specie liberi professionisti;
• visto l’arresto, la lentezza e la difficoltà della spesa dei Fondi Europei disponibili;
• vista la prossima approvazione della Legge dello Stato detta “Sblocca Italia”;

SI CHIEDE al nostro Consiglio di far proprie le seguenti proposte e perseguirle con determinazione nelle opportune sedi, al fine di alleviare e migliorare la situazione professionale attuale e futura di migliaia di architetti:

1) FONDI EUROPEI REGIONE CAMPANIA 2007/2013 E 2014/2020_ ACCESSO ALLA PROGETTAZIONE

Premesso che:
• una buona parte dei fondi di coesione 2007/2013 non è stata ancora impegnata;
• la programmazione 2014/2020 è già iniziata;
• i fondi di coesione finanziano opere e non progettazione preliminare e/o definitiva;
• per il patto di stabilità e per la mancanza di personale tecnico nella P.A. molti Enti beneficiari non possono dotarsi della progettazione definitiva e/o esecutiva che consente l’accesso ai suddetti fondi;

CHIEDIAMO CHE:

A. SIANO ATTIVATE TUTTE LE MISURE POSSIBILI PER CONSENTIRE ALLA P.A. DI ASSEGNARE INCARICHI ESTERNI AI LIBERI PROFESSIONISTI CHE CONSENTANO L’IMMEDIATO IMPEGNO DI GRAN PARTE DEI FONDI DI COESIONE.

B. SIANO ATTIVATE TUTTE LE MISURE POSSIBILI PER UN’EQUA DIVISIONE DEL MERCATO DEL LAVORO ED IN PARTICOLARE PER L’ACCESSO ALLA PROFESSIONE DEI COLLEGHI PIU’ GIOVANI.

Ed in particolare, visto anche che:
• Il Decreto SBLOCCA ITALIA all’articolo 12 (Potere sostitutivo nell’utilizzo dei fondi europei) recita quanto
segue: 1. Al fine di non incorrere nelle sanzioni previste dall’ordinamento dell’Unione europea, in caso di inerzia, ritardo
o inadempimento delle amministrazioni pubbliche responsabili dell’attuazione di piani, programmi ed interventi
cofinanziati dall’UE, (…), il Presidente del Consiglio dei Ministri (…)propone al CIPE il definanziamento e la
riprogrammazione delle risorse non impegnate, anche prevedendone l’attribuzione ad altro livello di governo. (…)

CHIEDIAMO CHE:
C. SIA ABROGATO L’ART. 12 DEL DECRETO SBLOCCA ITALIA CHE AVOCA ALLO STATO I FONDI EUROPEI

D. SIA ISTITUITO UN FONDO DI ROTAZIONE PER LA PROGETTAZIONE PER L’ATTIVAZIONE DEI FONDI EUROPEI.
E. SIA RECEPITO DAI BANDI IL RECENTE “PIANO D’AZIONE EUROPEO PER LE LIBERE PROFESSIONI” CHE ASSIMILA I
LIBERI PROFESSIONISTI ALLE IMPRESE CHE POTRANNO ACCEDERE AI FONDI EUROPEI.

2) REVISIONE DEI RAPPORTI DEI LIBERI PROFESSIONISTI ISCRITTI CON INARCASSA

Premesso che:
• i contributi previsti e i minimi contributivi obbligatori sono oltremodo elevati per il mercato odierno riguardante la professione di architetto;
• che INARCASSA pratica, per statuto, sanzioni, interessi e more, già oggetto di contestazioni, che appaiono superiori alle percentuali applicate da altri Ordini professionali, dallo Stato e dalle banche;

CHIEDIAMO CHE:

F. SIANO RIVISTI AL RIBASSO I CONTRIBUTI PREVISTI E I MINIMI CONTRIBUTIVI OBBLIGATORI.

G. SIA VERIFICATA LA LEGITTIMITA’ DI SANZIONI, INTERESSI E MORE ANCHE IN OTTEMPERANZA ALLE LEGGI ANTIUSURA, SIANO RIDOTTI NELLO STATUTO DI INARCASSA SANZIONI, MORE ED INTERESSI ADEGUANDOLI A QUELLI DELLO STATO E SIA SOSPESA LA DECORRENZA DI TALI PENALI RISULTANTI OLTRE I LIMITI DI LEGGE.

H. SIA RESA POSSIBILE LA LOGICA COMPENSAZIONE TRA CREDITI DI IMPOSTA E CONTRIBUTI INARCASSA .

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply